Sapienza e Salute Olistica

sapienza

Nella Sapienza c’è uno spirito intelligente, santo, unico e molteplice, sottile, agile, penetrante, senza macchia, schietto, inoffensivo, amante del bene, pronto, libero, benefico, amico dell’uomo, stabile, sicuro, tranquillo, che può tutto e controlla, che penetra in tutti gli spiriti intelligenti, puri.

La sapienza è più veloce di qualsiasi movimento e la sua purezza si diffonde e penetra ogni cosa. E’ effluvio della Potenza di Dio, emanazione genuina della gloria dell’Onnipotente; per questo nulla di incontaminato penetra in essa. E’ riflesso della luce perenne, uno specchio senza macchia dell’attività di Dio e immagine della sua bontà.

Sebbene unica, può tutto, pur rimanendo sé stessa, tutto rinnova

Ella in realtà è più radiosa del sole e supera ogni costellazione, paragonata alla luce risulta più luminosa; a questa, infatti, succede la notte, ma la malvagità non prevale sulla sapienza: la sapienza si estende vigorosa da un’estremità all’altra e governa a meraviglia l’universo”.sapienza

Un breve estratto dal Libro della Sapienza (7,22 – 8,1) per comprendere che nell’uomo può essere attiva questa onda luminosa che tutto può e tutto trasforma: la sapienza non è conoscenza scientifica, risultato di analisi, ma di abbandono della conoscenza per l’esplorazione dell’ignoto nel profondo di noi stessi e del creato stesso. La sapienza vigila l’ignoto, conduce a essere compresi nella vita sempre rinnovata. Le meraviglie delle energie luminose che sostengono la materia stessa e la ricreano, permettono, se lasciate agire, di portare trasformazioni e guarigioni nel corpo e nella mente, oltre ogni aspettativa. Proprio la Sapienza è nell’inaspettato e nel Nuovo.

Crea un nuovo ritmo poiché appartiene al Cuore. Dona libertà salutare perché non può essere collocata in nessun catalogo o testo divulgativo. La conosci ogni volta diversa. Ogni volta conosci diverso te stesso. Lasciarla agire è guarire le nostre ferite in ogni istante, rigenerandoci.

Perché la Sapienza ci purifica dal passato, dalle tare genealogiche, da eredità obsolete, creando ogni istante nuovo, spazzando ogni resistenza alla sua purezza d’intento. Se consideriamo il nostro dolore e la malattia come un nostro tentativo di giungere a questa libertà, allora comprendiamo come sia importante donarci la possibilità di vivere questa onda.

Guarire è lasciare agire la sapienza del Cuore, purificandoci dai nostri limiti  di accettare ora la libertà di vivere.

“La difficoltà di sperimentare il puro ritmo del Cuore – la sua Sapienza- è dovuta alla nostra vita piena di distrazioni, ossessionata dal passato o angustiata dal futuro. In queste condizioni è ben difficile per noi sperimentare il presente, tanto meno goderne: per liberarci dal passato abbiamo bisogno del perdono, dobbiamo aver eliminato il vecchio Karman, il fardello dei nostri peccati (ovvero l’allontanamento dalla sapienza del cuore).

Se siamo ancora schiacciati dal rimorso delle azioni passate, perché non perdonate,  o dal risentimento per ciò che altri ci hanno fatto, non saremo in grado di danzare la danza della vita con cuore leggero e passi agili.

Abbiamo bisogno di un cuore puro anche per liberarci dal timore del futuro. Se siamo preoccupati per ciò che il tempo ci riserva, non saremo in grado di sperimentare il presente, il presente di noi stessi, la presenza del mondo che ci circonda e del Sé, la Realtà Sempiterna.

Causa ed effetto di questo atteggiamento è la capacità di sperimentare il Ritmo del Cuore, la Sapienza del Cuore. Siamo diventati completi; senza più tendere al futuro abbiamo trovato il nostro traguardo mentre siamo ancora in cammino: siamo perciò guariti dalla malattia (devo chiamarla vizio o solo vigliaccheria?), di rinviare a dopo (nella vita o in cielo) ciò che è già  nel presente.

Siamo guariti da paure specifiche che ci facevano giustificare dicendo di non essere pronti  a vivere la vita in pienezza”.♦

La sapienza che abita il cuore puro, guarisce a livello personale e collettivo. La sapienza conosce e dona ciò che siamo nella sincerità e nell’onesta, brucia le nostre tare, ci purifica dalle distorsioni della nostra mente contorta: la nuova visione cura il corpo e la mente nella libertà di vivere.

Nat. Paola Cantù

R.Panikkar “Il ritmo dell’essere” (Jaka Book)

Per informazioni e trattamenti per la salute olistica tua e della tua famiglia chiama il 3386043018 o SCRIVI