Le forze guaritrici del cuore: Alchimia di materia e spirito


Se possiamo visualizzarci come dei grandi atomi, possiamo immaginare tutte le possibili interazioni con gli altri e vederne le creazioni in molecole o macromolecole, reattive ai processi, sostenitrici o nocive per la vita; così potremmo anche vedere come le nostre emozioni e i nostri pensieri, altre emanazioni del nostro grosso atomo, come reagenti e catalizzatori di reazioni, all’infinito: le luci del nostro spettro, sono le luci del nostro cuore, che si espande vibrando nelle interazioni con l’altro.

10 supermolecole dai superatomi

Su Le Scienze gennaio 2017 si legge un articolo  che mi ha fatto riflettere, immaginare e collegare.

“E’ vero che la tavola periodica è piena di elementi, ma i chimici e gli scienziati ne vorrebbero ancora di più. Il motivo è che nella corsa alla progettazione di materiali sintetici con caratteristiche insolitamente utili -per esempio un superconduttore – la natura pone dei limiti… Sebbene i chimici sappiano da decenni come si costruiscono i superatomi, non hanno ancora trovato il modo affidabile di collegarli per ottenere strutture più grandi…

Si è scoperto un metodo per costruire “molecole su misura” usando i superatomi: queste strutture sintetiche potrebbero imitare le proprietà delle molecole presenti in natura e al tempo stesso permettere di perfezionare le caratteristiche di quelle molecole per soddisfare esigenze specifiche…

E’ come aggiungere una nuova dimensione alla tavola periodica

Viene specificato : i libri non dovranno aggiornare la tavola periodica, sarebbe Alchimia. Ma le molecole di superatomi sono un modo di ottenere di più quanto ci abbia dato la natura.”

Questo è un grande limite della mente umana: pensare di poter modificare la natura, manipolandola dall’esterno, sintetizzandola, attraverso processi puramente scientifici.L’alchimia è realtà, noi siamo pura alchimia se ci permettiamo di entrare in profondità.

La materia, cosi come la conosciamo in natura è un grande laboratorio alchemico:quotidianamente vengono fatti esperimenti attraverso di noi, attraverso tutte le manifestazioni del creato. Ciò che chiamiamo malattia è la rappresentazione di un mutamento profondo che necessita adeguamento nella manifestazione.

La materia sta già producendo i suoi superatomiolistico

Sono percepibili da chi  possiede una visione oltre la visione sensoriale, da chi è  portatore di nuove informazioni, nuovi approcci, nuove conduzioni di capacità e qualità: bisogna alzare la percezione: se l’essere umano è riuscito ad immaginare nuove forme atomiche è perchè a livello energetico, eterico questo E’ GIA’ una realtà; un numero sempre crescente di persone HA GIA’ REALIZZATO IN POTENZA un nuovo livello di comprensione e realizzazione della vita.

Tutto è molto più veloce: la trasformazione è sempre più rapida; la superconduzione informativa è già una realtà. Il nuovo scatto lo attua la natura quando un numero consistente di esseri lo avranno attivato in sè. Ed è questo il lavoro che va fatto:

un’opera alchemica attraverso la propria materia fisica

Da grande pioniera, Mère diceva :

Abbiamo tutto da disimparare del mondo per imparare il vero mondo. C’è da imparare un’altra maniera d’essere.

Il potere nella Materia cerca di manifestarsi con la rapidità che consentono le deficienze della mia mente e del mio corpo, ma anche -ed è importante – con la rapidità che mi consentono i difetti dei miei amici e dei miei principali collaboratori.

Questo è fondamentale per la costruzione delle “supermolecole umane”: nella nuova integrazione tutto è flusso unico e ciò che resiste per uno solo di noi, pone resistenze al Tutto. E’ per questo che ognuno deve fare la propria parte, nell’Alchimia personale per essere nella vita attivamente conduttori, semplici, neutrali, amorevoli.

Finché c’è un IO non c’è posto per il resto del mondoalchimia

Non c’è un “tu” laggiù: tutto è perfettamente qui, altrettanto distinto del pulsare del proprio corpo, e se una cosa fluisce qui, fluisce anche là; non ci vuole più un io separato. L’io è la Muraglia Cinese, è la prima corazza da abbattere per poter capire, cioè per abbracciare un poco di mondo nella propria coscienza ed eventualmente nel proprio corpo. Si può capire allora come guarendo un occhio gonfio si possa guarire anche una sacca tumefatta in qualche altro angolo della terra, se questa è la necessità.

E’ l’io fisico a dover sparire perchè il lavoro nella mia materia possa passare in tutta la Materia.

Ciò che a livello di singolo essere umano può apparire poco o banale, a livello globale, planetario, cosmico può essere una grande cosa: pulire ogni strato di incoscienza, per raggiungere il centro trasformatore e lasciarlo agire, senza controllo, senza scopo. Il voler guidare, il voler manipolare con presunzione e pregiudizio, non fa che limitare il lavoro della Luce.

Il rimedio è al centro del male

C’è un solo male ed è il non essere; bisogna spazzare via ogni strato per arrivare al punto, al Centro, al Cuore.

Scendete dentro, abbastanza in profondità e rimanete più tranquilli che potete e la “cosa” avverrà. Inutile voler capire, bisogna solo che la cosa avvenga.

Quando bisogna procedere a un cambiamento, esso avviene non grazie a un mezzo artificiale o esterno, ma attraverso un‘operazione interiore. Un’operazione del cuore che da forma ed apparenza alla sostanza.

La vita crea le proprie forme

L’assurdo, nella vita umana, sono tutti quei mezzi artificiali a cui bisogna ricorrere; nel mondo sopramentale, invece, più si è coscienti e in  rapporto con la Verità delle cose, più la volontà ha autorità sulla sostanza. Nel mondo sopramentale non esistono artifici che suppliscano alla mancanza di potere: il Cuore da forma alla Materia, plasma la Materia con l’emissione della vibrazione corrispondente.

Il lavoro è sintonizzarsi e lasciare agire.

Nat. Paola Cantù

Estratto dalla conferenza del 15-01-2017

Bibliografia:

Satprem “La mente delle cellule” e “L’Agenda di Mère”

J. Krishnamurti “Dove il tempo finisce”

Se sei interessato alle conferenze con meditazione di gruppo CLICCA QUI

Per consulenze e supporto CLICCA QUI