Mercoledì delle Ceneri: iniziamo a disintossicare corpo e mente

naturopatia milano

Come risveglio alla vita, la primavera porta un appuntamento interiore molto importante: la Rinascita del corpo nello Spirito: la Pasqua. Tradizione religiosa che comunica a tutti la necessità di “altro” da noi stessi.

La preparazione a questo evento è la Quaresima, che ha inizio il mercoledì delle ceneri, in cui l’officiante cosparge il fedele di cenere benedetta per ricordare l’impermanenza del corpo, dell’importanza di una spiritualizzazione del corpo stesso come viatico per l’eternità

Preparazione e purificazione

Tale insegnamento religioso può essere introdotto nella vita di ciascuno, per la sua valenza sia salutistica sia di comunione con sé stessi: un tempo per liberare dalle tossine il proprio corpo, per vivificare la pelle, per alleggerire da scorie accumulate nel corse dei mesi se non degli anni: una ricarica energetica per l’anno in corso eliminando tutto il superfluo.

Perché la Pasqua è la nostra resurrezione interiore, la nostra conquista della centratura nel vero percorso, guidato dal cuore : ogni cosa eliminata dalla vita lascia spazio al nuovo; ogni aspetto eliminato consapevolmente, libera nuove energie creative.

Quindi la purificazione corporea si associa a quella psichica: dobbiamo permetterci di lasciare andare ciò che impedisce di muoversi verso il cuore, di andare nei nostri luoghi sacri; dobbiamo liberarci. Ogni resistenza che incontriamo, è una resistenza a crescere in senso spirituale.

Ogni alimento è  simbolo

Alimentarsi è un atto sacro, porta informazioni dentro e fuori di noi; la scelta degli alimenti dalle Ceneri alla Pasqua ha una valenza considerevole.

Poiché ogni alimento è comunione con noi stessi e simbolicamente legato ad aspetti psichici, l’astensione o l’assunzione consapevole di determinati alimenti va a smuovere aspetti profondi di noi: una mobilitazione interiore nel completo rinnovamento della vita. Sarà interessante osservare i cambiamenti di umore, i sogni forse più vividi o agitati, la risposta fisica e organica al mutamento dell’alimentazione. A ogni mutamento a livello fisico corrisponde sempre un mutamento a livello mentale e viceversa.

Le resistenze in cui incappiamo segnano i punti su cui stiamo lavorando: forse qualche organo darà segnali di fastidio indicandoci il senso della purificazione: intestino come lavoro di profondità, il fegato come rinnovamento della nostra quotidianità e nuove progettazioni, lo stomaco l’elaborazione di prospettive ed eventi presenti e passati…

Tradizionalmente la quaresima prevede l’eliminazione delle carni. Un lavoro più complesso e specifico può essere attuato eliminando: sale, zucchero, alcol, te e caffè (che, essendo veri farmaci, dovrebbero sempre essere utilizzati con parsimonia); riducendo al minimo latticini, formaggi e uova.

La dieta consigliata si basa prettamente su cereali, legumi, verdura e frutta conditi con oli vegetali ed erbe aromatiche

Si devono preferire alimenti in purezza, poco elaborati per permettere al sistema psicofisico di lavorare in piani più sottili, dando nuove informazioni su ciò che della nostra vita deve essere eliminato, su cosa si sta modificando, su come proseguire verso noi stessi.

Molto utili tisane depurative o che sostengono le funzioni degli organi emuntori.

Un periodo magico in cui incontrare la nostra Vera Realtà, liberandoci mercoledi delle cenerida schemi, comportamenti, abitudini di vario genere che parte oggi. Un viaggio alla scoperta di sé.

Consigli per questa giornata:

  • Tisane di cardo mariano, melissa, finocchio, anice (da miscelarsi o singolarmente), 4 volte al di lontano dai pasti
  • Bagno serale con 1kg di sale marino integrale
  • cenere cosparsa su tutto il corpo o frizioni  con oe arancio amaro diluito in olio mandorle dolci

Nat. Paola Cantù

Vuoi consulenza per un percorso di depurazione? contattami cliccando qui o chiama la 338 6043018