La malattia e la distorsione della Verità

verità

Veritå

La verità è come una nuvola: la devi cogliere nel suo trasformarsi perché, pur essendo uguale a sé stessa in essenza, muta nell’apparire: ciò che è vero ora, tra un istante non lo sarà più perché mutano le condizioni del fluire.

Così è per ogni manifestazione psichica e corporea: la verità spirituale che le sostiene si manifesta a chi la sa sentire e dona senso quando si entra oltre l’apparire.

Il dolore stesso è allora la resistenza alla verità: se ti ci abbandoni comprenderai il suo senso.

La distorsione della Verità è la nostra cecità

Verità è il veicolo puro dell’Amore, l’energia creatrice universale che tutto porta in sè. Abbandonandocisi conosciamo chi siamo e ciò che dobbiamo agire. Nella nostra fragilità e ignoranza vediamo solo l’apparenza attraverso le nostre vite, i nostri contatti, la famiglia, il lavoro, i crucci e le piccole vittorie: ma la verità è altro da ciò che appare.

Quando incontro qualcuno, il senso dell’incontro vive nel cuore dell’evento, attraverso la sensazione che quell’incontro mi dona, nella percezione che definisco buona o cattiva: dobbiamo disimparare la visione sensoriale per entrare in profondità, perchè la veritá non è la sensazione ma sua rivelazione.

La Verità non è nella percezione sensoriale: ciò che vedo o sento coi sensi è solo la proiezione di un vissuto che si ripropone, una cosa morta che mi porta con sé e annulla la verità, perchè la verità è sempre nuova e non può essere rivissuta.

L’apparenza è la distorsione di ciò che è semplice: ogni mio cruccio o disagio, se visto realmente, si manifesta per ciò che  è: la distorsione di un senso vero che mi comunica la vita. Se ascolto nel silenzio, se osservo chiudendo gli occhi all’apparenza so cosa il mio cruccio mi sta insegnando.

Sono cieco se guardo con gli occhi. Sono vivo se ascolto col Cuore.LUCE VERITà

La Verità guarisce

La Verità mi fa sentire sinceramente ogni cosa: prima di tutto me stesso.

Se mi abbandono al suo ascolto so ad ogni istante cosa la vita vuole da me; mi permette di sentire la mia anima che palpita di vita e mi conduce sulle strade che mi sono dovute; la verità, appena colta, mi libera dalle resistenze che ho nei miei confronti e nei riguardi dei miei simili perché, riconosco tutto nella sua luce. Se mi faccio guidare dal Sentire Veritiero, la Verità mi guarisce perché illumina e scioglie ogni mio resistere alla verità di me stesso.

A volte non è piacevole vedersi per come si è, ma solo ciò permette di abbandonare gli schemi che ci siamo costruiti come difesa alla vita e liberarmi.

La malattia è una distorsione della Verità che si manifesta – o dovrebbe manifestarsi – attraverso la mia vita: se mi abbandono al vero senso del mio esistere guarisco perchè non mi devo più difendere da ciò che, anche se non voglio ammettere, è Reale.

La Verità è la perfetta espressione dell’Amore Spirituale: dove la verità è, l’Amore esprime.

E’URGENTE una nuova educazione alla realtà dell’amore: la verità e l’amore liberano e guariscono, non legano o bloccano; fanno vivere in semplicità e salute; fanno cogliere fedelmente gli istanti della vita donando senso ad ogni gesto e parola; guariscono anima e corpo perché liberano la via allo Spirito.

Guarire è liberarci dalle menzogne, guarire è aprirsi all’amore puro.

Guarire è credere che apparteniamo alla Vita.

La Verità è la Luce che illumina dal Cuore, guarisce svelando ed esaltando la nostra ombra.

Vi lascio con due riflessioni:

“Non vogliate giudicare nulla prima del tempo, fino al quando il Signore verrà. Egli metterà in luce i segreti delle tenebre e manifesterà le intenzioni dei cuori: allora ciascuno riceverà da Dio la lode”.♥

“Se l’Amore Divino scendesse prima della Verità Divina,  certi esseri che hanno una forza o una ricettività speciali, potrebbero attirarlo personalmente dentro di loro, provocando falsi movimenti che lo rendono misconosciuto o rifiutato o lo portino rapidamente alla degenerazione perdendosi nella fragilità della natura umana inferiore.

Ma se l’Amore Divino scende solo nella Verità, nella Coscienza della Verità, potrà entrare solo in chi è pronto a riceverlo. Senza una preparazione alla Verità potrà esserci una fortissima attrazione di elementi incapaci di conservarlo nella sua purezza: se invece prima ci sarà una preparazione di Verità, sarà proprio la Verità a scegliere, nel corso stesso del periodo preparatorio, le persone e le individualità pronte a manifestarlo”.♥♥

Nat. Paola Cantù

 

PER CONSULENZE PSICOSPIRITUALI O TRATTAMENTI VIBRAZIONALI (anche a distanza) CHIAMA IL 3386043018 O SCRIVI

 

Prima lettera di san Paolo Apostolo ai Corinzi (4,3 – 5)

♥♥ L’agenda di Mère – vol. IV: 3 ottobre1963